usura bancaria in conto corrente

Usura bancaria in conto corrente

La banca oltre ad esercitare usura bancaria nelle forme che abbiamo già trattato, può farlo anche tramite conto corrente. Come? Addebitando al correntista dei costi connessi alle operazioni di erogazione del credito. 

Anche a causa della crisi economica, sta emergendo in tutta la sua gravità il preoccupante e crescente fenomeno dell’usura bancaria, che assieme al Credit Crunch, è diventato uno dei problemi più gravi della nostra economia.

Del problema relativo ai tassi di interesse usurai illegalmente praticati dalle banche e dalle finanziarie si sono occupati estesamente negli ultimi tempi anche i media, sia cartacei che televisivi e digitali, con dettagliate inchieste che hanno evidenziato come, in numerosissimi casi, su prestiti che le banche hanno erogato in questi ultimi 10 anni su mutui e finanziamenti, ma anche su situazioni di scoperti di conto corrente non affidati, siano stati praticati su larga scala tassi di interesse da usura.

Nell'usura bancaria, come si determina il tasso di interesse usuraio?

Ai sensi dell'art. 1, comma 3, L.108/96, per la determinazione del tasso d'interesse usurario si tiene conto, delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate all'erogazione del credito. 

Le banche si sono in realtà già attrezzate per evitare di applicare ai propri clienti interessi usurari. Infatti, la maggior parte delle banche, si sono dotate di sistemi e programmi in grado di “intercettare” le competenze sui conti correnti quando queste arrivano ad un tasso di interesse superiore alla soglia dell’usura, calcolata trimestralmente dalla Banca d’Italia. Quindi il correntista, da questo verso, può stare più tranquillo. Almeno a parole.

La verifica degli interessi avviene al momento della liquidazione periodica degli interessi e, nel caso le competenze da addebitare comportino un tasso maggiore della soglia usura in vigore, la banca decurta le sue competenze, addebitando solo la parte di esse compatibile con la normativa antiusura.

Attenzione a non confondere l'anatocismo con l'usura bancaria, perché anatocismo e usura non sono sinonimi. L'anatocismo è un illecito civile, privo di risvolti penali, l'usura invece è un reato penale. Comunque non sono neanche due concetti troppo lontani fra loro, perché è facile che l’anatocismo col tempo sfoci in usura. Sono entrambi modi diversi di ottenere una remunerazione non dovuta dai capitali prestati.

Se pensa di essere caduto nella trappola di un'usura dà un'occhiata al corso di usura bancaria che permette di "difenderti dalle banche" insegnando a pensare e ad agire come loro, in modo tale da avere la meglio tutelando i propri interessi economici ed evitando di cadere nell'invisibile ragnatela dell'usura bancaria.

 

 

Commenti (1)

Rated 0 out of 5 based on 0 voters
  1. Maximiliano

Autore: Maximiliano Palermo
CEO, Laureato in Economia con specializzazione in Web Marketing e SEO

 
There are no comments posted here yet

Lascia i tuoi commenti

Posting comment as a guest. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location